Caffè dolce o amaro?

Momento musicale allegro ma non troppo.

Più un pretesto per parlare della perfezione assoluta della performance dell’immenso Friedrich Gulda nell’ esecuzione delle sonate di Beethoven. Tecnica cristallina, brillantezza, assenza di sentimentalismo, ma tanta potenza.

Per esempio, il terzo movimento dell'”Appassionata”  (sonata numero 23 in fa minore op. 57,  allegro ma non troppo).

Dura circa sette minuti il tempo di prepararsi un caffè  con la moka assaporandolo amaro. Perché lo zucchero uccide tutti i benefici della caffeina e l’aroma complesso del percolato. Provateci,  sará un viaggio interessante. Si guadagna luciditá  mentale, consapevolezza dell’hic et nunc e sano distacco dal noiosissimo ego,  piú che con una cura di due anni di Cipralex.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *