Galeazzo scende in campo … per il PD

Cari amici, questo non è un appello, ma un ordine. Un ordine rivolto alle Vostre proletarie e democratiche coscienze.

L’Italia è il Paese che amo. Qui ho le mie radici, le mie speranze, i miei orizzonti. Qui ho imparato, da mio padre, dalla vita e da Matteo Renzi, il mio mestiere di memer.
Qui ho appreso la passione per la libertà. Ho scelto di scendere in campo perché non voglio vivere in un Paese illiberale, governato da forze immature e da uomini legati a doppio filo a un passato politicamente ed economicamente fallimentare.

L’esito della battaglia elettorale che si concluderà il 4 Marzo 2018 darà un senso al nostro Paese, o di qua o di là. O Socialismo o Muerte. Questa è la scelta.

La Muerte, già lo avrete capito, cari amici del Blog di Irene Iaccio, è il Movimento 5 Stelle, una forza politica illiberale e antidemocratica, eterodiretta da entità aliene occulte che non credono nella libertà, nell’iniziativa privata, nella solidarietà, nel profitto, nell’individuo, nelle libere associazioni e nelle istituzioni in cui i cittadini svolgono la loro personalità.

Io, Galeazzo Pomponio Antonio Griffo Focas Flavio Angelo Ducas Comneno Porfirogenito Gagliardi De Curtis di Bisanzio Gagliardi Focas di Tertiveri Gargiulo, sono per il Socialismo e per la Libertà.

E voto Partito Democratico.

Per poter svolgere al meglio il mio ruolo di influencer, ho rassegnato oggi stesso le dimissioni da ogni carica sociale nel qui presente Blog, che ho contribuito a fondare. Rinuncio altresì al mio ruolo di editor della Pagina FB del Tuttounmagnamagna.

Anche Caterina vota Partito Democratico, e lo stesso faranno Marta Gemma, Laura Castaldini e Rita Ricci.
Loro quattro, però, non rinunceranno ad alcun incarico, perché non ne hanno … uach uach uach!

Voi fate quello che volete, ma sappiate che gli Elohim e Galeazzo Vi vedono dentro la cabina elettorale, grazie al sistema di tracciatura dei segni grafici approntato dall’ottimo Ministro degli Interni Marco Minniti.
Questa volta chi sbaglia a votare, non avrà, probabilmente, un’altra possibilità di votare. Né lui né i suoi, né i nostri figli.

Ricordate: o Socialismo o Muerte!!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *