Blasta al tonno

Il termine Blastare viene dal verbo to blast che letteralmente significa far esplodere. Recentemente ha acquisito molta popolarità tanto da diventare un vero e proprio tormentone.

Ma come si prepara la blastata perfetta?

Prendete un personaggio autorevole del giornalismo, della cultura o della politica, aspettate che scriva un post su facebook dal contenuto non troppo elaborato su un argomento controverso di attualità (possono essere i vaccini, il tradimento di Donnarumma o l’incendio alla Grenfell Tower).

E’ importante che il contenuto del post sia estremamente semplice, vanno bene anche delle ovvietà. Ad esempio “La velocità della luce non si decide ad alzata di mano” oppure “Meglio 10 morti che 100”.

Lasciate riposare per alcune ore in attesa che il post venga condiviso e commentato da un buon numero di persone.

Dovreste ottenere molti commenti entusiasti e una piccola porzione di contestatori. Se avrete scelto con attenzione il tema del post tra quelli più infiammano l’opinione di pubblica vi troverete, tra i commenti negativi, qualcosa di molto stupido. Sono perfetti gli insulti e gli attacchi personali, ma va bene anche il benaltrismo o il complottismo. Se non c’è nulla di tutto ciò cercate un errore grammaticale (quello c’è sempre).

Adesso, attenzione,  l’autore del post deve attaccare il commentatore prescelto in maniera del tutto gratuita. Non perdete tempo a sviluppare una risposta raffinata o argomentata, “Lei è un cretino” basta e avanza, se volete insaporire potete dire “analfabeta funzionale”. Non è tanto importante il contenuto della blastata quanto il gap di autorevolezza tra chi la fa e chi la riceve.

Et voilà, la pietanza è pronta.

La blastata si può dire perfettamente riuscita se viene screenshottata e ricondivisa su molte bacheche con commenti tipo “genio!” o “Lo amo” riferiti al blastatore.

Di seguito blastate celebri per prendere ispirazione:

 

 

 

PS. Ho lasciato qualche typo nel testo sperando di venire a mia volta blastata.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *