Le saghe di Galeazzo

Salve, amici followerZ.
È Pasqua, e ho deciso di farVi una sorpresa.

Molti di Voi, cari lettori, mi rimproverano amorevolmente per il fatto che il Blog manchi di un indice analitico e finanche di un elenco dei post.
E tale mancanza si rivela particolarmente grave per il caso degli articoli distribuiti su più post, o puntate come diranno i più televisivi tra Voi.
La colpa è di Irene, che ha scelto un tema per il Blog (il famoso tema Poseidon) del tutto inadatto alle sue esigenze di scientifica sistematicità.

Ma non perdiamoci d’animo, ghe pensi mi, el Galeasso delle libertà, con una rassegna delle principali saghe del Blog.
Siete pronti, siete caldi?
Eccole, Vi basterà cliccare sui link per essere trasportati nelle magiche atmosfere dei post di Galeazzo:

* la trilogia della Bistecca alla trojona:
> prima puntata
> seconda puntata
> terza puntata
… e i relativi post di annuncio e richiamo della trilogia, qui, qui e qui.

* la trilogia della Belva meneghina:
> prima puntata
> seconda puntata
> terza puntata

> la pentalogia (!) dello yogurt greco … e qui l’aiuto dei link sarà essenziale, poiché in quell’occasione Irene mi costrinse ad assegnare ai primi articoli della saga titoli che ingannevolmente richiamavano gli spiedini di gambero (“lo yogurt” diceva la Belva “non fa visualizzazioni”):
> prima puntata
> seconda puntata
> terza puntata
> quarta puntata
> quinta puntata

> la quadrilogia del Cannibalismo … ma qui farò qualcosa di più stimolante, un giuoco per Voi lettori coerente con il periodo pasquale, in quanto Vi linkerò soltanto il post in cui già feci il riepilogo degli articoli sul cannibalismo e all’interno del suddetto post, raggiungibile cliccando sull’immagine sottostante, troverete, a mo’ di sorpresa pasquale (o soppressa pasquale, come direbbe Irene…), i link agli articoli della saga.

> la quadrilogia delle cozze cilene, surgelate, sgusciate e precotte:
> prima puntata
> seconda puntata
> terza puntata
> quarta puntata

Eccoci qua, amici cari. Spero che il presente regalo pasquale Vi allieti l’anima.
Un pensiero particolare va a Caterina, la calda e preparatissima avvocatessa, affinché la sua Pasqua sia, per lei e per tutti gli uomini degni, la liberazione dalla schiavitù che il nome (Pasqua) significa.
Ricordate, le difficoltà possono soltanto irrobustirci, anche quando ci uccidono.
Siamo l’Italia migliore di sempre!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *