Una mela, una pausa di riflessione e un caro saluto a tutti i lettori

Ve ne sarete accorti, cari amici del Blog di Irene Iaccio, i miei ultimi pezzi sono sempre più stiracchiati, svogliati, un coacervo di banalità e falsità. Prendete la biografia della Iaccio (prima puntata; seconda puntata; terza puntata), quella è una santa donna e io, solo per fare qualche visualizzazione, l’ho descritta come una delinquente incallita.

E poi questa storia che allungo il brodo contenutistico per arrivare alle 300 parole! Ma che siamo schiavi della SEO?

E infine il fatto che non si parli più di cibo e di ricette, in un Blog che la benemerita Irene aveva previsto che dovesse occuparsi di cucina! E la buona Irene ci paga il dominio tutti gli anni! E non è nemmeno vero che fa pagare noi autori per poterci scrivere, possiamo scrivere gratuitamente!

Scusatemi, Vi ho presi in giro. Potrete mai perdonarmi?

Qui l’unica è sottoporsi all’ordalia del giudizio popolare con un apposito sondaggio. E con WordPress è così facile fare i sondaggi, basta installare l’apposito plug-in … uh ma cosa mi sovviene, i plug-in li possono installare soltanto gli amministratori e io sono un povero scribacchino privo di ogni potere. Che peccato!

Volevo anche postare l’immagine della mela rossa che sto mangiando, ma non lo farò, mi rendo conto che potrei urtare la sensibilità di carnivori ed erbivori.

A questo punto, ebbro di malinconia, non mi resta che salutarVi, cari amici lettori.
Quanto durerà la mia assenza dal Blog, ancora non lo so, ma di sicuro non sarà una pausa di pochi minuti od ore. La crisi è profonda come le buche delle strade di Roma durante l’amministrazione di Ignazio Marino e il catrame necessario a riempirle sarà il Vostro amore.

Nel frattempo che le buche del cuore vengono riparate, sul Blog verranno pubblicati TUTTI gli episodi del MacStronz, la mia opera prima e, temo, ultima.

Prima e dopo la cura.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *