Il PD di Galeazzo in 10 punti

L’uomo guerriero in tempo di pace combatte se stesso (Antonio Pinza)

Cari amici del Blog di Irene Iaccio, Vi scioglierete in un brodo di giuggiole al sapere che Io, Galeazzo Antonio Griffo Focas Flavio Angelo Ducas Comneno Porfirogenito Gagliardi De Curtis di Bisanzio Gagliardi Focas di Tertiveri Pomponio Gargiulo, ho deciso di candidarmi per la segreteria del PD.

Ecco i primi 10 punti programmatici che costituiranno i basamenti del nuovo Partito Democratico Galeazzonico:
1) Uscire dall’Euro, subito, e sostituire cotale infame moneta con il Galeatcius aureus, nuova moneta nazionale, interamente metallica, a corso forzoso, da stamparsi rigorosamente di notte.
2) Eradicazione di tutti gli alberi. Nella nozione di albero deve essere compreso anche il cespuglio.
3) Reintroduzione del divieto di aborto, la cui violazione verrà punita con il subitaneo re-ingravidamento della svergognata.
4) Le uniche tasse da pagare saranno il 10% del fatturato. Tutto il pregresso sarà oggetto di condono tombale, totale, definitivo, con encomio a chi non abbia pagato le tasse, così sostenendo l’economia invece di foraggiare la mangiatoia statale.
5) Uccisione di tutti i cani. Sì, lo so, il grande Adolf adorava i cani, e anche a me piacciono i cani lupo, ma i tempi cambiano, i cani abbaiano, mordono ed emettono deiezioni. Mai più, sotto il regime galeazzonico!
6) Obbligo di trascorrere all’aria aperta almeno 20 ore settimanali, di cui la metà o più nei boschi. A questo punto, i più astuti tra Voi lettori si chiederanno, lenti e piagnucolosi, “Ma Galeazzo, come facciamo ad andare nei boschi se al Punto 2) hai detto di voler sradicare tutti gli alberi?”. Ebbene, a questa apparente contraddizione risponderemo quando andremo al Governo, dateci fiducia!
7) Tolleranza verso la ricchionaggine, purché gli amici gay non si costituiscano in pericolose lobbies, come purtroppo sono usi fare.
8) Obbligo di lettura annuale del Mein Kampf, naturalmente in funzione critica … eh eh eh … mica penserete che siamo dei sostenitori del nazionalsocialismo?
9) Riduzione del periodo di obbligo scolastico a 4 anni.
10) Libertà totale di licenziamento.

Datemi fiducia! Saremo l’Italia migliore di sempre!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *