Posso chiederti un parere tecnico?

Le persone riservano sempre sorprese (* non è vero, sono quasi sempre assai prevedibili), ma occorre qualcuno come me, Galeazzo Griffo Focas Flavio Angelo Ducas Comneno Porfirogenito Gagliardi De Curtis di Bisanzio Gagliardi Focas di Tertiveri Pomponio Gargiulo, che abbia la capacità di stimolarle nel modo giusto, di solleticarne l’ego, di estrarre l’essenza.

E quando si è dotati della mia intelligenza, basta una sola domanda, sempre la stessa, per tirare fuori l’animaccia dei soggetti interpellati.

Orbene, qualche giorno fa ho deciso di testare i seguenti personaggetti, che ormai sono ai familiari ai lettori del Blog: Federica Losi, Andrea Righi in arte Cagol, Ira Lesboschi Irene Iaccio, rivolgendo loro la medesima domanda: “Posso chiederti un parere tecnico?

Andiamo dunque agli screen delle conversazioni intercorse, ciascuna delle quali verrà preceduta da un breve giudizio morale, espresso in stelle. Il massimo, ovviamente, è ottenere le 5 Stelle, che io politicamente ho sempre sostenuto.

Federica Losi ***** : eccezionale, superlativa, da una piccola domanda sulla pallavolo è riuscita a estrarre concetti alti e leggeri, come si confà a una dama mantovana del terzo millennio. Superlativa!

Cagol **** : devo ammettere che si è rivelato una sorpresa, in positivo. Mi ha risposto esaurientemente in merito a una tematica per nulla facile, relativa alla notifica di una multa. Sciapò caro Righi e, da persona intelligente quale sono, ritiro le late minacce di morte che ti avevo in precedenza formulato.

Ira Lesboschi ** : sarda, chiusa, sospettosa, diffidente come una biscia del Gennargentu. E poi ci lamentiamo se il Sud non cresce! Eccolo qua il Sud dai fianchi pesanti, ottuso e autorazzista, neanche ti fanno fare la domanda, questi maledetti caghineri mai coddau!!!

Irene Iaccio * : egoista, glaciale, superba, scostante, spietata, mostruosamente avida di denaro. Le fai una domanda ma lei, coerente con il suo motto “gratis non faccio niente, neanche l’amore”, non ti risponde, MAI. Puoi stare affogando ma se Irene non vede una possibilità di concreto guadagno, ti lascerà affondare con il fango che ti entra lentamente nei polmoni. La belva ragiona per input binari, 1 dimmi pure, caro (soldi) – 0 non esisti (no soldi).

Per oggi è tutto, a Voi la linea, cari lettori del Blog … popi popi <3

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *