spot Buondì, è bufera

È “bufera” sullo spot buondì. (titolo acchiappaclic).

Tutto, a ben riflettere, nasce dalla lotta tra Ortoressia e Capitalismo.

Il problema che attanaglia le mamme sin dagli anni 70 è:  “Cosa dare a mio figlio per una sana merenda?” anzi “quale prodotto scegliere al supermarket per la merenda di mio figlio?”

Fino a 20 anni fa era facile.

Adesso le cose sono cambiate.

Escluso il latte che ormai è veleno, la nutella perché c’è olio di palma, i dolci e le merendine in genere perché troppo calorici, il panino al tonno  per via  del mercurio e della mattanza, quello al salame peggio mi sento etc  etc.. Rimarrebbe solo la frutta fresca e secca bio, pezzi di grana e poco altro. Se poi si aggiungono vegane, senzariane etc.  il problema diventa un modo gordiano.

Le multinazionali del settore impazziscono per star dietro a queste novelle vestali della giusta nutrizione. “E le  diamo il senza olio di palma e non le basta, e le diamo la merendina al latte e lei ci dice ‘puah’, e le diamo la merendina di frutta e lei ci dice ‘ma ha un alto indice glicemico!’. Ma basta, ma crepasse!! “

A fronte di una tale piaga sociale, parlo della casalinga ortoressica, esiste la casalinga sciatta. Cioè il genus ormai piu numericamente diffuso fra le donne italiane che sostanzialmente fa la casalinga ma ha velleita intellettuali che sfoga sui social trascurando la prole. Quindi pur avendo tempo e possibilita di nutrire i figli in maniera adeguata “non si sbatte”.  In piu odia la mamma super attenta al cibo (che magari lavora pure in fabbrica) etc etc.  E ne parla male con le amiche alle riunioni del bar della scuola, segue Cruciani alla sera su radio 24 e quindi lo sa che una dose generosa di cinismo da quattro soldi (spacciato per politicamente scorretto) trasforma, agli occhi dei più,  l’ultimo fesso in una specie di Einstein.

I  pubblicitari  quindi confezionano lo spot mutuando il trito hashtag #asteroide, che tanto piace ai cinici di accatto di twitter e facebook.

Cosa fare di fronte a questa bieca operazione? 11 comandamento LASCIAR PERDERE.

W la brava Mariarosa che almeno  sapeva far ogni cosa.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *