Stuzzichini PDF

Vivrei di stuzzichini  sono una donna da antipasto. Mi piacciono le tartine, soprattutto, che oggi difficilmente si trovano nei buffet a base dei fingerfood piú improbabili. Rilevo però che a  Milano stanno ricominciando ad offrire le buone vecchie tartine e mini croissants salati.

Oggi parlo  di Adinolfi.

Tempo fa il predetto mi fece saltare la mosca al naso quando, parlando di una  serata fra soli uomini  a casa sua, venne fuori un quadretto nel quale lui e i suoi amici giocavano a poker e la moglie serviva loro “stuzzichini vari” non mi ricordo se disse stuzzichini o stuzzicherie ma lo stuzzico ci stava in mezzo.

Il predetto Adinolfi lodò con enfasi il fatto che la donna, dopo aver amorevolmente allestito il vassoio (scusa che mica aveva fatto il timballo alla siciliana o l’anatra all’arancia poi eh), non aveva  disturbato i giocatori.  Nulla di male, tuttavia quella descrizione, mi urtò profondamente.

Vi vidi una forzatura, qualcosa di calcato, di posticcio, di  stucchevole, un modo di saggiare le reazioni del suo pubblico. Il target elettorale di Mario Adinolfi è gente che non si rende conto del fatto che lui non ha nessuna investitura per dir loro cosa fare o non fare.

Adesso però per par condicio tocca parlare di altri personaggi dell’IDENTICA PASTA  degli omologhi credenti, ancorchè di  diverso colore. Vale a dire atei senza sostanza, irrispettosi,  maleducati ed intolleranti che nell’ateismo militante si sentono intelligentissimi. Che hanno scoperto l’acqua calda illuminista nelle sintesi di facebook.  Man mano che  “sora nostra  morte corporale”  si fará vicina avranno sicuramente le  prime folgorazioni  spirituali scommetto.

Il loro referente culturale è Odifreddi quello che Cacciari definisce il nipotino di Voltaire, quello che  scrive di Bibbia avendo fatto il tecnico geometri (tra lui e Briatore che fucina il tecnico per geometri di Cuneo!). Ora va bene che ci sono persone che  discutono di letteratura russa o inglese o  tedesca con pretese scientifiche avendola letta in italiano, ma insomma c’è un limite a tutto!

Tornando al tema Pdf (Popolo della Famiglia), noi cattolici abbiamo smesso di farci  dire dai preti  cosa  fare e non fare per poi farcelo dire da gente come Adinolfi, la Miriano o i vari guru dei vari movimenti? Passiamo alle stuzzicherie di Adinolfi.

Lo stuzzichino mo non mi ricordo quale fosse che mi sono agitata. Mi è salita la pressione.

Ne metto uno io: crostini alla mozzarella e alici.

Sfilatino morbido dell’esselunga raffermo.

Taglatelo a fette spesse 2 cm. Imburratelo sotto. Metteteci sopra una fettona di mozzarella Fidel. E un’acciuga sgocciolata dall’olio.

Passateli in forno ventilato a 180 ° con calore sopra e sotto per circa 10/15 min.

Statemi bene.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *